Teléfono:
Teléfono:
Chiamate Internazionali:
Contattaci
Offerta speciale - Prodotti Miglior prezzo
Offerta speciale - Prodotti
Miglior prezzo

Offerta Cialis Originale
Acquistare ora
Importo totale $ 0.00
Il tuo ordine 0 items
Importo totale
$ 0.00
Il tuo ordine
0 items

Effettuare l'ordine

Il pericolo che corre la salute sessuale contro l'Escherichia coli

Cos'è l'Escherichia coli?

Prima di poter anche solo accennare la salute sessuale, va spiegato cosa sia questo batterio. In questo momento si sta parlando del batterio più famoso del genere “Escherichia”, capace di vivere nell'intestino di animali a sangue caldo, dunque anche dell'uomo. In genere sono essenziali per la digestione, perché contribuisce all'espulsione di feci. Tuttavia, pur essendo parte del nostro organismo, l'Escherichia coli può essere causa di diverse patologie, si tratta infatti di andare a vedere quali ceppi sono pericolosi. Alcuni ceppi di Escherichia coli causano malattie intestinali ed extra-intestinali (infezioni al tratto urinario e meningite per esempio), altri ceppi causano diarrea. Tuttavia, sempre parlando di danni all'intestino (e non) esiste anche la dissenteria da E. coli (tipica abbreviazione di questo batterio), che può essere causata da latticini trattati male. 

Le infezioni al tratto urinario e all'intestino

Una volta capito fino a che punto può essere negativo l'Escherichia coli, pur avendo un ruolo importante nel nostro organismo, dobbiamo trattare dunque tutti i problemi che possono dare alla vita quotidiana. In genere i sintomi di questi problemi sono la nausea e i dolori addominali (crampi, per lo più), ma anche un'acquosa diarrea, in presenza di sangue, è più che sufficiente a convincersi di chiamare un medico. L'ultimo sintomo è la febbre lieve seguita dal vomito. Questi sintomi si presentano fino anche a quattro giorni l'ingestione dell'alimento o della bevanda contaminata, ma i sintomi possono durare anche per un'altra settimana, per poi guarire parzialmente o del tutto. Tuttavia, i rischi sono tanti ed intervenire con le giuste terapie è fondamentale, tuttavia non è garantito da tutti che gli antibiotici siano necessari alla cura, quindi per sicurezza è bene sapere come prevenire questo genere di infezione. 

La trasmissione di E. coli può avvenire in modi diversi, il più riguardano alimenti non trattati, carne cruda e bevande non pastorizzate (come latte e sidro di mele), ma anche il contatto con feci, animali morti ed infetti e altro ancora. Dunque, si consiglia di:

  • Lavarsi le mani dopo essere andati in bagno, specialmente se si ha defecato;
  • Se ci si prende cura di un bambino, lavarsi le mani dopo aver cambiato loro il pannolino;
  • Lavarsi le mani dopo aver avuto contatti con qualsiasi cosa contaminata da feci di animale;
  • Tenere sotto controllo alimenti come latte, carne cruda e succhi non curati e pastorizzati;
  • Evitare di usare gli stessi utensili di cucina senza averli lavati e controllati; 
  • Evitare rapporti orali e anali, specialmente se attraverso la pratica “anilingus” senza le giuste precauzioni e controlli.

Sarà giusto soffermarsi su quest'ultimo punto in particolare, poiché si ricollega alla questione della salute sessuale. 

Come l'Escherichia coli possa essere un pericolo per la salute sessuale

Come già elencato nei consigli e nei modi di prevenire questo batterio, bisogna evitare di avere rapporti anali, specialmente se si praticano per via orale. Esiste per esempio il famoso “anilingus”, volgarmente chiamato “rimming”, dove si usa la bocca, ma in genere la lingua, per praticare uno stimolante massaggio all'ano. Questa pratica, sapendo anche che sono tante le persone a praticarlo, dà molto piacere, ma purtroppo non è molto sicura, specie se il rapporto avviene occasionalmente e non con un partner di cui si è a conoscenza della sua salute. 

Praticare questi rapporti oro-anali significa mettere a rischio la propria salute, poiché si tratta di una zona ricca di batteri, come appunto questa Escherichia, tuttavia esistono pillole, creme e trattamenti per evitare che si possa rimanere colpiti da strane malattie o infezioni, che favoriscono la protezione orale, dunque della bocca. 

Terapie per curare l'Escherichia coli

Prima è stato accennato che non è sufficiente un antibiotico a combattere questo batterio, perché molto resistente, tuttavia è doveroso aprire una parentesi su come sbarazzarsene subito, prevenzioni a parte. Si usa un antibiotico (Fosfomicina trometamolo, fluorochinoloni e quelli dello stesso gruppo della penicillina, cioè i beta-lattamici) in caso di E. coli al tratto urinario, ma questo batterio può colpire diversi parti del corpo. Vengono proposte anche terapie di supporto per chi è colpito dal ceppo di Shiga-tossine, uno dei ceppi più pericolosi di E. coli. 

Si tratta, dunque, di una cosa seria che può rivelarsi passeggera quanto letale. Una volta manifestati i primi sintomi, o nel caso doveste accorgervi di aver rischiato, sarebbe conveniente